in

Claudia Gerini: «La doppia vita di Federica Angeli e il suo esempio da seguire»

Il 6 giugno arriva A mano disarmata, il film in cui l’attrice interpreta la giornalista sotto scorta

Claudia Gerini e Federica Arcangeli in un post dell'attrice su Instagram.

ROMA – Adesso finalmente c’è una data: il 6 giugno, A mano disarmata arriva in sala con Eagle Pictures, film di denuncia diretto da Claudio Bonivento in cui Claudia Gerini cambia tutto e interpreta la giornalista Federica Angeli, da mesi sotto scorta dopo la sua inchiesta sulla mafia ad Ostia. Insomma, dopo la seconda stagione di Suburra su Netflix e Dolce Roma al fianco di Lorenzo Richelmy, l’attrice sembra davvero inarrestabile, al punto da sentirsi già pronta per la prossima sfida: «Chissà, potrei imparare il russo e darmi ad Anna Karenina. Con le lingue me la cavo, per i Manetti ho già masticato qualche parola di turco…».

Claudia Genirni e Stefano Fresi sul set di A mano disarmata.

A MANO DISARMATA «Sul set ho assorbito Federica come donna, madre e professionista. L’ho capita ed è stato importante portare al pubblico la verità. Ci siamo frequentate e ho conosciuto anche la sua famiglia. Interpretarla è stato un privilegio, non capita spesso di vestire i panni della tigre, con una passione vera. Inoltre, ci legano delle piccole coincidenze, come il fatto che anch’io sono cresciuta per un periodo a Ostia».

La Gerini e Federica Angeli in un post dell’attrice su Instagram.

UNA VITA STRAVOLTA «L’esistenza di Federica era tranquilla prima che un’inchiesta la facesse finire per due ore sotto sequestro, minacciata affinché tacesse. Successivamente, sotto casa, ha assistito ad un duplice tentativo di omicidio, ha testimoniato e, sei ore dopo, la sua vita è stata stravolta, finendo sotto scorta. Solo provarla per finta, sul set, mi ha fatto sentire in prigione, privata di tutto: non è un privilegio ma una misura necessaria per la sua incolumità. E pensare che in auto non si abbassavano neppure i finestrini…»

Il primo ciak di A mano disarmata condiviso dalla Angeli su Instagram.

LA LEGALITÀ «Federica ha trovato il coraggio per i figli. Le sue azioni non vogliono metterli in pericolo ma insegnare loro a non piegare la testa nascondendo lo sporco sotto il tappeto. Da madre lo capisco: non voglio aver paura della paura. Anch’io alle mie ragazze insegno ad essere libere. Questa storia mi tocca sul personale perché Federica desidera lasciare un mondo migliore alle nuove generazioni attraverso la sua battaglia per la legalità. Nel film la vedremo nella sua quotidianità fino a quando le verrà portato via tutto».

Qui potete vedere il trailer di A Mano Disarmata:

Lascia un Commento

Il podcast di Hot Corn | Massimo Troisi, il dizionario di un genio della comicità

Tra Rihanna, sogni infranti e Shia LaBeouf: i beautiful losers di American Honey