in

Londra, Gotham e un cult da rivalutare | Perché scoprire Batman contro Jack lo Squartatore

Gotham come Londra? La DC in versione vittoriana? Ecco un cartoon assolutamente da vedere

Batman contro Jack lo Squartatore
Batman contro Jack lo Squartatore? Sì, e non fate innervosire Bruce Wayne.

ROMA – Dunque: cosa ci fa Batman nell’epoca vittoriana? A quanto pare tenta di ripulire le strade di Gotham e le atmosfere dell’Ottocento sembrano perfette per riproporre quel seme del male che intossica la morale della città. Il villain questa volta è incarnato da una figura apparentemente scollegata all’universo DC, ma che nel 1989 fece la sua comparsa anche sulle pagine dedicate a Bruce Wayne: Jack lo Squartatore. Batman contro Jack lo Squartatore – lo trovate in streaming su CHILI – è dunque il film animato nato da quelle pagine dedicate all’eroe mascherato e al suo incontro con Jack The Ripper e che, attraverso l’ambiguità dell’assassino di prostitute, maneggia con abilità il concetto di corruzione che sembra radicato nelle viscere di Gotham.

Nonostante l’animazione, il film diretto e prodotto da Sam Liu nel 2017 e basato sulla graphic novel di Brian Augustyn e Mike Magnola, contiene una dose non indifferente di crudeltà, la stessa che i realizzatori prendono dalla storia di Jack lo Squartatore per trasportarla prima nel fumetto e poi sullo schermo, innescando un discorso sui costumi sociali che volge gli occhi al passato per trovare una riflessione adattabile al presente. Jack lo Squartatore? Eccolo diventare così l’emblema di tutto quello che caratterizza la depravazione di Gotham, sia nella sua componente più scabrosa che nella necessità di estirpare la sporcizia che infetta l’incolumità degli abitanti.

Pagine che diventano cartone, disegni che si animano e due immaginari che si fondono quindi con un punto in comune: distruggere l’impurità che sta portando alla deriva una popolazione. Ecco lo scopo che si è prefissato l’antagonista, ma che si muove in maniera esattamente speculare a quella che è da sempre la volontà di Batman. Jack e Bruce, due facce della stessa medaglia le cui strategie di giustizia non coincidono, portandoli quindi a scontrarsi in una lotta che potrà finire soltanto nel bel mezzo di un fuoco, da secoli il rimedio più efficace per depurarsi dai peccati.

Se in Batman contro Jack lo Squartatore si viene colpiti soprattutto dalla particolarità del contesto storico, minuto dopo minuto però il film rivela altro e ha l’affascinante intuizione di giocare con i riferimenti dell’epoca, restituendoli sotto citazioni poste come piccole chicche da saper cogliere all’interno del cartoon, e con un finale che trova la sua intuizione nel ribaltamento e nella sorpresa che ne può derivare. Un Batman inedito, come vi capiterà davvero poco di vedere. Dunque assolutamente da recuperare.

Lascia un Commento

Non mi uccidere

VIDEO | Non mi uccidere: Andrea De Sica, Alice Pagani e Rocco Fasano raccontano il film

VIDEO | Elio Biffi: «La mia Bergamo, tra i Blues Brothers e quella telefonata di Tarantino»