in

Hit-Monkey | Un altro lato della Marvel per una serie (decisamente) fuori dal normale

Violenza e scimmie vendicatrici: lo show animato (per adulti) di Disney+ diverte e stupisce

Hit-Monkeye, in streaming su Disney+
Hit-Monkeye, in streaming su Disney+

ROMA – Fumetti, serialità, cinema. È lampante quanto la Marvel, oggi, sia uno dei più grandi contenitori di storie, capaci di rivolgersi ad un pubblico trasversale spaziando di genere in genere. Senza sbagliare quasi mai i colpi e le intenzioni, la Casa delle Idee garantisce costantemente una fonte d’intrattenimento per il pubblico, alle prese con gli eroi imperfetti che sentiamo così vicini a noi. Sì, compresa quella scimmia (scusate, quel macaco giapponese…) assetato di vendetta, protagonista di Hit-Monkey, serie animata per adulti creata da Will Speck e Josh Gordon per Hulu (in Italia in streaming su Disney+), che ha fatto la sua prima comparsa nell’aprile 2010 in Hit-Monkey #1, ideato da Daniel Way e Dalibor Talajić, per poi tornare in un ciclo a fumetti al fianco di Deadpool.

I protagonisti di Hit-Monkeye...
I protagonisti di Hit-Monkeye…

Partner in crime perfetto, dato che l’irresistibile macaco è uno dei personaggi più scorretti e controversi del mondo Marvel. Ma non solo, come lo stesso Deadpool quello portato in tv da Speck & Gordon (sono gli autori dietro il cult demenziale Blades of Glory) è anche uno dei più tragici e drammatici. Già perché la storia di Hit-Monkey, decisamente fedele ai comics, inizia quando il sicario Bryce Fowler (doppiato in originale da Jason Sudeikis), per sfuggire ai mandanti che gli hanno commissionato l’omicidio di un candidato politico di Tokyo, finisce in una tribù di macachi. Nonostante sia molto scaltro, Bryce viene ucciso dai mercenari e, insieme a lui, vengono sterminati tutti gli altri macachi del branco. Eccetto uno. Che, strano ma vero, si allea con il fantasma di Bryce, intenzionato a farsi vendetta combattendo la malavita di Tokyo.

Violenza e vendetta: ecco Hit-Monkey!
Violenza e vendetta: ecco Hit-Monkey!

Come detto, Hit-Monkey sottolinea quanto sia potente la Marvel in fatto di scrittura, e la serie in questione, adatta ad un pubblico maturo (troverete teste mozzate, violenza, scurrilità varie…), diventa un divertissement, un’alternativa di qualità che ci porta in una Tokyo notturna, in bilico tra il bene e il male, al fianco di una scimmia sperduta e disperata con cui è facile empatizzare. La scia di sangue che si lascia dietro il macaco vendicativo è lunga ma, come ogni vendicatore che si rispetti, punta dritta ai cattivi. Come fosse una sorta di giustiziere, la scimmia senza nome guidata dallo spirito di un sicario guascone è perfetta per essere trasportato nella serialità, soprattutto in quella esagerata e sboccata, in linea con una narrativa ad effetto che cita Tarantino, Charles Bronson e gli Yakuza eiga degli anni Sessanta e Settanta. Da non perdere.

Qui il trailer di Hit-Monkey:

Lascia un Commento

jean-luc-godard-nouvelle-vague-colonna.sonora-ecm

Voci, visioni e ricordi | Nouvelle Vague e quel disco con il suono di Jean-Luc Godard

Il Conformista

Il Conformista | La faccia di Jean-Louis Trintignant e un Bertolucci da riscoprire